InterNapoli.it
sabato 19 agosto 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
Comunità in festa a Miano per l'arrivo delle spoglie del Santo. IL PROGRAMMA COMPLETO
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Il quartiere di Miano si prepara a vivere la “settimana gerardina’’ durante la quale, per la prima volta in assoluto, le spoglie di San Gerardo Maiella giungeranno nella Parrocchia Santi Alfonso Maria de Liguori e Gerardo provenienti da Materdomini, cittadina in provincia di Avellino. Per 7 giorni, a partire da domenica 23 aprile quando ci sarà una prima processione per l’intero rione a nord di Napoli accompagnata da una banda musicale e alla presenza del presidente della VII Municipalità Maurizio Moschetti, le reliquie del santo potranno essere ammirate da tutti i fedeli mianesi. Durante la “settimana gerardina’’ o di missione, ogni giorno a partire dalle 9, si terrà una messa in onore del santo che è protettore di tutte le donne con il desiderio della maternità. Tra gli altri eventi in programma, il 26 e il 27 aprile San Gerardo incontrerà le scuole elementari e medie del territorio. Ogni sera alle 19:30 ci sarà un santo Rosario, mentre alle ore 20:00 un rito missionario secondo l'usanza di Sant'Alfonso Maria de Liguori, poiché San Gerardo è un suo discepolo, mentre il 28 ci sarà una via Lucis, (da non confondere con la via Crucis, visto che la via Lucis celebra la vita di Gesù mentre la seconda agogna alla resurrezione di Cristo), con il santo che sarà portato in processione per tutte le strade di Miano. Sabato 29 invece, sarà presente sul territorio il Monsignor Dini, proveniente da Campobasso prima del ritorno, il giorno dopo, a Materdomini. «Per Miano è una grane occasione di riscatto, perché Miano non è solo luogo di violenza e di camorra, ma è anche luogo dove si costruisce la pace e l’insegnamento di San Gerardo: “ubbidienza è fare la volontà di Dio’’» affermano all’unisono i fedeli devoti al santo.

Antonio Sabbatino

questo articolo è stato letto 197 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware