InterNapoli.it
lunedì 18 dicembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
L’insospettabile del clan Mallardo, al setaccio l’impero della cosca giuglianese
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
GIUGLIANO. Hotel extra lusso, ristoranti gourmet, quote societarie e immobili storici, tutti collocati sotto l’egida di manager insospettabili per riuscire a sfuggire alla morsa della magistratura. La Procura antimafia non arretra di un passo e all’indomani dell’ultimo maxi-sequestro con cui ha aggredito il patrimonio del clan Mallardo è già pronta a tornare in trincea. Nel mirino della Dda partenopea finiscono così adesso le nuove strategie messe in atto per far passare sotto traccia le operazioni riciclaggio di denaro sporco. Il cerchio intorno alla storica cosca giuglianese non si è dunque ancora chiuso. Il prossimo obiettivo di inquirenti e investigatori sarà quello di passare al setaccio l’ascesa professionale dell’imprenditore Santolo Cozzolino, l’uomo nuovo” il cui nome è prepotentemente emerso dall’ultima inchiesta. Una vicenda intricata, nella quale è bene procedere con circospezione. Il decreto di sequestro eseguito giovedì dai finanzieri del Gico e dai poliziotti della Squadra mobile di Napoli è il frutto di indagini partite da lontano e i cui primi frutti maturarono soltanto nel novembre scorso.
Gli investigatori del Gico e della Squadra mobile sono dunque già al lavoro per riuscire a individuare l’origine di quella montagna di denaro liquido interamente nella disponibilità dell’imprenditore vesuviano. A rendere più complesso il prosieguo delle indagini ci sono però almeno due elementi “ostativi”. Il primo, nei confronti diCozzolino - che comunque resta indagato a piede libero - non è mai stata dimostrata alcuna sua affiliazione a clan camorristici, né ai Contini né ai Mallardo. .


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 4.433 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware