InterNapoli.it
lunedì 24 luglio 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
SEDICI PERSONE ARRESTATE
Amnesia, il nuovo business della droga che distrugge il cervello. Ogni 'viaggio' costava 40mila euro
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Nella mattinata odierna i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli R.O.N.Inv. hanno dato esecuzione ad un'ordinanza cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta di questa Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di 17 persone (14 sottoposte alla custodia cautelare in carcere, 3 poste agli arresti domiciliari) ritenute responsabili dei reati di associazione finalizzata al traffico ed alla commercializzazione di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. In particolare, il provvedimento cautelare documenta la complessa attività di indagine svolta, che ha consentito di disvelare le attività illecite del gruppo criminale capeggiato da DE TOMMASO Gennaro, detto Genni a' carogna, e dallo zio DE TOMMASO Gaetano, avente base logistica ed operativa a Forcella, nel centro storico di Napoli. Sono stati accertati numerosi rapporti del suddetto gruppo criminale con fornitori di nazionalità olandese, che hanno organizzato l'importazione ed il trasporto in Italia, per lo più mediante autoarticolati, di ingenti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e amnesia.

Sono stati registrati inoltre frequenti collegamenti con i gestori di numerose piazze di spaccio, dislocate sul territorio napoletano e nazionale, funzionali allo smistamento della sostanza stupefacente importata. L'ordinanza cautelare cristallizza, altresì, ponendosi in linea di continuità con altri recenti provvedimenti giudiziari, il ruolo di GRAVINA Vincenzo e di CALDIERO Alessandro, quali stabili acquirenti di marijuana dall'associazione criminale facente capo a Gennaro e Gaetano DE TOMMASO, per il tramite degli emissari ORABONA Giovanni ed ESPOSITO Mariano, e quali successivi rivenditori al dettaglio della sostanza stupefacente del medesimo tipo nella piazza di spaccio autonomamente gestita nel Rione Traiano di Napoli.
Le indagini si sono avvalse di intercettazioni telefoniche ed ambientali, decisamente eloquenti per i riferimenti, da parte degli indagati, alla sostanza stupefacente commercializzata (marijuana e "amnesia"), nonché al relativo costo, esplicitato in somme tra i 6.000/00 euro al kg. e i 40.000,00 euro per l'intera partita di droga acquistata. Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno proceduto al sequestro di rilevanti quantità di sostanza stupefacente trasportate dall'Olanda (per complessivi kg. 41,730 di marijuana) e all'arresto di due corrieri (FUNZIONE Pasquale e CONTE Giuseppe), avvenuti nel dicembre 2014 e nel febbraio 2015.


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 7.217 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware