InterNapoli.it
sabato 19 agosto 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
SCENA DA GOMORRA
Giocavano a spararsi nella roccaforte del clan, feriti due minorenni nel Vesuviano
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Un ragazzino di 16 anni e un bambino di 11 anni: sono arrivati al pronto soccorso dell’ospedale di Boscotrecase con ferite di arma da fuoco, colpi esplosi da pistole a piombini. I segni, infatti, secondo i medici sono inequivocabili: i bambini stavano giocando a spararsi contro, prendendo la mira e mandando a segno i colpi addosso ai ragazzini. Secondo il Fatto Vesuviano due ragazzi arrivano dal rione Carceri di Torre Annunziata, il bunker del clan Gionta. Naturalmente i sanitari hanno avvisato le forze dell’ordine che sono convinte di un elemento: i bambini della cosca giocano a spararsi contro, in pratica si allenano con armi modificate per impallinarsi.

REDAZIONE

questo articolo č stato letto 887 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware