InterNapoli.it
sabato 25 novembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
LE ELEZIONI DELL'ORDINE
«Cambieremo tutto», la lista Riordine annnuncia il rinnovamento dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Continua senza sosta e con grande entusiasmo la campagna elettorale della lista Riordine per il rinnovo del Consiglio dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli.
Tantissime le proposte contenute nell'ampio programma che gli oltre 60 candidati (sui 100 totali, ndr), stanno portando a conoscenza di tutti i colleghi di Napoli e Provincia. Il docente di topografia dell'istituto Isis Archimede di Napoli Ing. Valerio Como punta l'attenzione sul bilancio partecipato: "Prima di approvare il documento finanziario bisogna fare delle riunioni preventive con le associazioni ed i gruppi di ingegneri per ascoltare quali sono le reali esigenze e stabilire le linee da seguire nella redazione del bilancio. Le proposte devono essere condivise e non prese dai soliti noti in assemblea dove si effettuano solo mere votazioni senza discutere", conclude l'ing. Como.
Dello stesso parere è l'ing. Nicola Maglione che infuoca la polemica sulla partecipazione di alcuni candidati ai corsi di formazione durante le elezioni "Solo grazie alla nostra denuncia non si è verificato che candidati si presentassero in piena campagna elettorale ai corsi di formazione in qualità di relatori, ma è mai possibile che bisogna sempre alzare la voce e sollevare il polverone per far funzionare le cose?", tuona Maglione il quale rafforza anche la tesi del bilancio partecipato: "Nelle scorse assemblee di bilancio circa il 25 % dei presenti ha espresso voto non favorevole con votazione palese, ciò significa che si necessita di un cambio di direzione ".
Relativamente alle candidature, Il capolista ing. Alessandro Piantadosi denuncia invece possibili irregolarità sulla candidatura di un esponente della lista avversaria. "Abbiamo presentato un esposto via Pec al Ministero della Giustizia sulla ricandidatura del tesoriere uscente il quale ha già fatto due mandati ed ora è alla terza . Il regolamento prevede massimo due mandati consecutivi, dunque abbiamo chiesto un parere per la sua candidabilità ed eleggibilità. Inoltre abbiamo scritto anche al presidente del seggio centrale per sollevare la questione".
Continua senza sosta il percorso camper delle idee con l’ing. Luigi Castiello che sostiene il progetto RIORDINE insieme a tutti i colleghi e punta "sulla distribuzione meritocratica, trasparente e solidale dei lavori gestiti dall'ordine professionale, per aiutare la categoria in difficoltà".
Grandi novità programmatiche sono state avanzate anche dall'ing. Federico Righi, funzionario del Catasto di Napoli, che chiede "maggiore attenzione per gli ingegneri di Napoli e provincia. La mia priorità è la semplificazione del rapporto tra ingegneri e Pubblica Amministrazione al fine di mettere in campo progetti più condivisi, trasparenti e chiari per il raggiungimento di fini comuni".
Sul fronte ambientale, la lista approva le linee programmatiche dettate da famoso ing. Vincenzo Maria Tommaso Caprioli, ex consigliere tecnico del consiglio superiore dei lavori pubblici, che chiede maggiore attenzione sui temi ambientali: "C'è bisogno di progetti più eco-sostenibili con il territorio che ci circonda, nel rispetto del protocollo di Kyoto e del recente accordo di Parigi”.
Arrivano serie proposte anche dai candidati che rappresentano l’impiego privato e pubblico della categoria. L'ing. Antonio Ronca chiede invece "orari più flessibili per i corsi di formazione per permettere anche agli ingegneri dipendenti di partecipare, magari organizzandoli anche di sera ed on line, con dislocazione in tutto il territorio della provincia di Napoli".
L'ing. Domenico Balestrieri, dipendente Tim, ha scelto di unirsi alla lista Riordine per dare una ventata fresca all'Ordine di Napoli. "C'è bisogno di cambiamento e rinnovamento".
Infine l'ing. Ciro Esposito annuncia di avere già pronta una manovra strutturale di bilancio per ridare slancio alle casse dell'Ordine ed allo stesso tempo prevedere una serie di importanti interventi come la formazione gratuita, l'apertura di sedi dislocate sul territorio, la riduzione della quota d'iscrizione soprattutto per i giovani, le convenzione per i gruppi di acquisto mediante tessere ed i rapporti con gli industriali del nord Italia e d'Europa per incentivare nuove opportunità di lavoro sul nostro territorio".

Ecco i nomi dei candidati che troverete all’interno delle 7 liste territoriali del raggruppamento RIORDINE:

SEZ. A :

PIANTADOSI Alessandro, MAGLIONE Nicola, ADAMO Vincenzo, BALDASCINO Elpidio, BALESTRIERI Domenico, BATTIPAGLIA Giacomo, BUONOCORE Renato, CAPOBIANCO Alfredo, CAPRIOLI Vincenzo Maria Tommaso, CASTIELLO Luigi, CERRACCHIO Alessio, CINQUE Antonio, CIPOLLETTA Antonio, COMO Valerio CUOCO Mariano, DE ANGELIS Francesco, DELLINI Salvatore, DI DIO Giuseppe, ESPOSITO Ciro, GIUGLIANO Ferdinando, GUADAGNO Antonino, IZZO Mario Rosario, LAISO Francesco, LOMBARDI Angelo, MANZELLA Ettore , MARINO Ciro, MEO Alessandra, MICILLO Nicola, MORETTI David Gianfranco MOSCHELLA Nicola, NOBILIONE Giovanni, PALADINO Camillo, PISANI Stefano, RICCARDO Emanuele, RIGHI Federico, ROMANO Armando, RONCA Antonio, ROSSETTI Antonio, ROTONDANO Michele, SARDIELLO Maurizio, SECONDULFO Giovanni, SPERANZA Francesco, TOSCANO Vincenzo, UMMARINO Antonio e VESPA Pasquale

SEZ. B

AMIRANTI Enrico, CICCARELLI Claudio, DELLINI Giuseppe, FERRARA Aniello, MAGLIACANO Mauro e MAROTTA Mauro


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 710 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware