InterNapoli.it
sabato 25 novembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
LA SORPRESA
Faida di Acerra, Casalnuovo e area Nolana: due superboss confermano gli omicidi
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
ACERRA. Primo colpo di scena nel processo a carico del super boss Domenico Tortora, meglio noto con il nomignolo di “Mimì ’O Stagnaro”, per anni luogotenente dei Nuzzo per il territorio acerrano, imputato insieme a Umberto Egizio, Salvatore Alfuso e Antonio De Luca, degli omicidi di quattro persone, uccise tra Acerra, Casalnuovo di Napoli e Sant’Anastasia. Come riporta Nino Panella su Il Roma nel corso dell'ultima udienza. Domenico Tortora e Umberto Egizio a sorpresa hanno ammesso le loro responsabilità mentre hanno continuato a dichiararsi innocenti Antonio De Luca e Salvatore Alfuso,anche loro riconosciuti colpevoli in primo grado. L'accusa ha chiesto la conferma dell'ergastolo per tutti e quattro gli imputati. Gli omicidi inseriti nel processo sono quelli di Carmine Esposito,alias “’o battlamier”, Domenico De Luca, alias “’mimilluccio”,Giuseppe D’Alessandro, alias “’Pepp ’o feroce” e Gennaro Panico, alias “Gennar ’o mpizzato”,assassini avvenuti tra il 2000 e2002, tra Acerra (Esposito-Panico), Casalnuovo di Napoli (Do-menico De Luca) e Sant’Anastasia.

REDAZIONE

questo articolo è stato letto 738 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware