InterNapoli.it
venerdì 20 ottobre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
«Il tesoro dei Di Lauro sepolto a Scampia», brillanti e diamanti nascosti in bottiglie di plastica sotto terra
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. "È un tesoro quello che sta sotto terra a Scampia. Un tesoro di pietre preziose: smeraldi, topazi, rubini, lapislazzuli. E diamanti. Diamanti soprattutto. Mettono tutte le pietre nelle bottiglie di Coca Cola, quelle di plastica sia piccole che grandi". E' il pentito Prestieri a raccontare a Saviano, nel programma in onda su 9, il retroscena sulla ricchezza del clan. Coma ha raccontato il collaboratore di giustizia, i Di Lauro preferivano convertire i soldi in pietre preziose invece di soldi di carta che sarebbero potuto marcire col tempo. Ed allora la cosca nascose i gioielli in bottiglie e li nascose sotto al terreno. "E dove si nasconde questo tesoro? Dove precisamente?". "Se lo sapessi, lo indicherei ai magistrati. Ma bisogna cercare: lì sta, in qualche buco scavato da qualche parte, in posti disseminati qua e là. Perché io con i miei occhi li vedevo, i Di Lauro, che andavano nella loro zona, in mezzo all'Arco, e poi tornavano con

le pietre. Alcune così grandi che non entravano nel buco della bottiglia. Con i diamanti di Paolo Di Lauro si può lastricare l'autostrada Napoli-Roma...". Queste le dichiarazioni rese da Maurizio Prestieri, boss camorrista del Rione Monterosa a Secondigliano, a Saviano.


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 14.420 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware