InterNapoli.it
lunedì 18 dicembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
Agguato mortale nel Napoletano, 54enne freddato dai killer: due anni fa scampò ad un altro raid.LA FOTO
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
CASTELLAMMARE. Agguato nella notte: ucciso un pregiudicato di Casola di Napoli. La vittima è Ciro Orazzo, 54 anni, con numerosi precedenti per droga alle spalle. L'uomo, che due anni fa era sopravvissuto ad un altro raid, è stato ucciso mentre era a bordo della sua auto in via Provinciale, nella frazione Fuscoli, a Lettere. Orazzo, soprannominato «piscariello» è stato raggiunto da diversi colpi d'arma da fuoco. Da poco tempo era stato scarcerato dopo una lunga detenzione per traffico e spaccio di droga.

Come riportato dal Mattino sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, che indagano agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia, per effettuare i rilievi e avviare le indagini. Subito sono scattati posti di blocco e perquisizioni a Lettere, Casola e nei Comuni limitrofi. Non è esclusa alcuna pista, ma è molto probabile che si tratti di un regolamente di conti maturato negli ambienti della droga. , visto che la zona dei monti Lattari è conosciuta come la «Giamaica italiana» per la grossa presenza di coltivatori di canapa indiana, con la marijuana che rappresenta il vero e proprio «oro verde» per i narcotrafficanti dell'intera area.


Saverio di Donato

questo articolo è stato letto 2.886 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware