InterNapoli.it
venerdì 20 ottobre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
Camorra di piazza Mercato. La 'scissione' del ras Maggio dai Mazzarella ha inaugurato una nuova stagione di tensione
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
NAPOLI. Il blitz alle Case Nuove dell’altro ieri sera è il secondo colpo consecutivo che i poliziotti del commissariato Vicaria-Mercato infliggono al gruppo di malavita al momento più forte nel rione alle spalle dell’ospedale Loreto Mare. Appena il 12 settembre scorso gli agenti bloccarono Salvatore Sembianza,braccio destro del boss Salvatore Maggio, poi pentitosi. Si nascondeva con una carta d’identità falsa in un B&B, ma anche per lui la fuga è terminata a settembre 2017.

Come ricordato da Il Roma sono stati i poliziotti della squadra giudiziaria del commissariato Vicaria-Mercato astringere le manette intorno ai polsi di Salvatore Sembianza, 37enne napoletano delle CaseNuove, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nel giugno 2017 per omicidio, tentato omicidio e associazione di tipo camorristico. All’epoca dei fatti contestati era legato a Salvatore Maggio, ras scissionista dal clan Mazzarella da agosto diventato collaboratore di giustizia.Il provvedimento restrittivo scaturito dall’inchiesta sul gruppo di mala insediatosi alle Case Nuove e guidato da Salvatore Maggio, fu eseguito dai poliziotti della Squadra Mobile diNapoli l’11 luglio scorso nei confronti di Gennaro Catapano,Raffaele Micillo, Domenico Di Pernae Maggio, tutti scissionisti del clan Mazzarella.


Saverio di Donato

questo articolo è stato letto 1.921 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware