InterNapoli.it
lunedì 18 dicembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
Bruciò l'ex incinta, alla sbarra l'ex compagno di Carla Caiazzo
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
POZZUOLI. «Negli ultimi 15 anni i delitti che hanno visto vittime le donne, quelli che chiamiamo femminicidi, sono stati il doppio di quelli di mafia e camorra messi insieme: così come è stato fatto per la criminalità organizzata, sarebbe necessario pensare di istituire un pool di magistrati ad hoc per fronteggiare questo fenomeno così preoccupante». Lo ha detto l'avvocato Maurizio Zuccaro, legale di Carla Caiazzo, la 39enne di Pozzuoli che il primo febbraio del 2016 subì un tentativo di omicidio da parte dell'ex compagno, Paolo Pietropaolo, il quale, per motivi di gelosia, le diede fuoco davanti all'abitazione di famiglia. Carla rischiò la vita, fu costretta a partorire prematuramente una bimba, alla 34ma settimana di gestazione, e da allora ha subìto una serie lunghissima di operazioni chirurgiche. Oggi, nell'aula 315 del Tribunale di Napoli, è in programma un'udienza del processo di appello su quel grave episodio che ha visto protagonista una donna.

Pietropaolo fu condannato, il 28 novembre dello stesso anno, a 18 anni di reclusione, a un risarcimento di 325 mila euro complessivi, a titolo di provvisionale: 250mila alla Caiazzo, 50mila alla figlia e 25mila alla Associazione 'La Forza delle Donnè, che si costituì parte civile. Il giudice decise anche 'interdizione perpetua dai pubblici uffici e la sospensione della potestà genitoriale. «La riforma Orlando - dice ancora Zuccaro - disattente completamente le indicazioni che giungono da quei dati: introduce la possibilità di estinzione del reato previa volontà di risarcimento da parte dell'imputato»


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 746 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware