InterNapoli.it
lunedì 18 dicembre 2017
AVVISO
Dal 1 ottobre 2015 questa versione si trasferisce al seguente indirizzo: wap.internapoli.it
Passa alla nuova versione del sito
CRONACA
Sconti di pena per i 'narcos' di Marano, gestivano il traffico di droga con Palermo e la Spagna
 
Ascolta  NUOVA FUNZIONALITA' HTML5
Condividi con Facebook
Commenta la notizia
(0)
MARANO. La Corte d’Appello ha modificato la sentenza di primo grado emessa contro il clan capeggiato Antonio Nuvoletto, figlio del boss Angelo. Come riporta Il Mattino il collegio, presieduto dal giudice Eugenia Del Balzo, ha concesso diversi sconti di pena agli imputati a cui non è stata riconosciuta l’aggravante mafiosa: 11 anni e 4 mesi a Celestino Esposito; 8 anni a Gaetano Chianese; 7 anni a Salvatore Avolio; 10 anni e 4 mesi a Giampaolo Chianese; 7 anni e 10 mesi per Achille Baratti; 7 anni e 8 mesi a Gabriele Annunziata

; 8 anni a Gennaro Pollastro; 5 anni a Giulio Ciccarelli; 5 anni e 10 mesi a Tommaso Riccio; 5 anni e 4 mesi a Giovanni Vespoli; 5 anni e 8 mesi per Vincenzo Stanzione ; 9 anni e 2 mesi a Caterina Pisani. Nessuno sconto di pena per il 32enne Antonio Nuvoletto a cui sono stati confermati i 20 anni di carcere. Gli imputati sono stati accusati di traffico di droga tra Marano, Palermo e alcune città spagnole. Secondo l’accusa Nuvoletto era stato scelto come capo dopo l’arresto di Giuseppe Polverino, detto ‘O Barone.


REDAZIONE

questo articolo è stato letto 3.195 volte
Visualizza l'articolo nella versione standard
Lista degli ultimi 50 articoli
Vai alla Prima pagina
powered by CreaSoftware